In memoria di Marco Pisanu, Olmedo

Tour

Cari amici. Il concerto di stasera 18 agosto in Sardegna è stato annullato. Ne ho appena appreso la notizia. La morte accidentale a Ferragosto di un giovane di Olmedo ha reso insopportabile la musica ai suoi amici che hanno bloccato con vivace contestazione il Festival da ieri sera, brandendo uno striscione contro i musicisti, con la scritta SILENZIO. A loro, con il rispetto e la profonda comprensione che sento per lo sgomento che un lutto comporta, vorrei poter dire teneramente che il dolore è un fatto privato, e che l'esorcismo dello stesso vivrebbe proprio nell'arte la sua forma individuale e collettiva. Ogni volta che si ferma la musica ed il suo abbraccio, ogni volta che si impone agli altri il silenzio, si compie una primitiva opera di censura, pericolosa, controproducente. Dall'Afghanistan dei Talebani al Mali di Ansar Dine, dalla Somalia delle Corti Islamiche alla Russia di Putin. Ciò detto, vorrei dal profondo del cuore esprimere quello che sul palco stasera avrei annunciato: il concerto era completamente dedicato a Marco Pisanu e alla sua giovane vita sottratta ai suoni, ai colori, all'esperienza molteplice di questo difficile mondo. Lo avremmo ricordato insieme. Peccato.